fbpx

Orecchie a sventola rimedi: le orecchie a sventola sono un fastidioso inestetismo che può causare disagio e imbarazzo in chi le ha. Fortunatamente oggi, per chi lo desidera, può essere corretto in modi più o meno invasivi: dal trucco per un semplice effetto ottico fino a una soluzione permanente più invasiva come l’otoplastica. C’è anche una straordinaria via di mezzo meno invasiva ambulatoriale ugualmente efficaci per la correzione delle orecchie a sventola: l’Earfold. Vediamo insieme tutto quello che è possibile fare.

Orecchie a sventola: le cause

 

Le orecchie a sventola sono una vera e propria malformazione legata a un blocco della rotazione della cartilagine nella parte esterna dell’orecchio che si verifica durante il sesto mese di gestazione.

Fortunatamente questo blocco non compromette in alcun modo l’apparato uditivo, ma causa un inestetismo davvero fastidioso che può essere oggetto di scherno sia negli adulti sia, in particolar modo, nei più piccoli.

 

I rimedi per rimuovere le orecchie a sventola

 

A giudicare dai racconti dei nostri nonni, quando un tempo un bambino nasceva con le orecchie a sventola, gli si fasciava la testa nella speranza che la sporgenza diminuisse e che che orecchie si avvicinassero al cranio. Purtroppo questo metodo, oltre a essere molto fastidioso per il bambino, è completamente inutile.

 

Questo inestetismo interessa in egual misura uomini e donne, adulti e bambini: e se le donne possono cercare di nascondere questo piccolo difetto con i capelli, per gli uomini è più difficile; per non parlare dei bambini che diventano oggetto di scherno e possono persino essere presi di mira in modo insistente.

 

Ma quali sono i rimedi per le orecchie a sventola? Vediamo insieme quali sono quelli più noti.

 

Rimedi naturali per le orecchie a sventola

I rimedi naturali per le orecchie a sventola hanno in comune il fatto di non essere definitivi. Si tratta di soluzioni non invasive che però possono aiutare molto la persona a recuperare la propria autostima e sentirsi più a suo agio.

Ecco quali sono i principali rimedi naturali per correggere le orecchie a sventola:

  • Per i bambini da tre mesi a quattro anni è possibile ricorrere a un rimedio noto come metodo Auri, che comprende una pinza da utilizzare durante la notte e un cerotto per il giorno, che dovrebbero riuscire a correggere questo inestetismo agendo sulla cartilagine ancora molto morbida.
  • Sempre tra i metodi naturali di correzione delle orecchie a sventola, c’è l’otostick, una protesi in silicone che permette alle orecchie di stare nella giusta posizione e che può essere utilizzata sia dai bambini che dagli adulti: l’effetto dura da 3 a 7 giorni semplicemente applicando un adesivo.
  • Per finire, anche se non si possono considerare dei veri e propri rimedi, è possibile provare a minimizzare le orecchie a sventola con i capelli, con fasce e cappelli.

orecchie a sventola rimedi

Operazioni orecchie a sventola: l’otoplastica

Quando si parla di interventi veri e propri e operazioni per le orecchie a sventola, si parla di otoplastica, particolarmente consigliato quando ricorrono i seguenti casi:

  • orecchie sporgenti, orecchie a sventola o prominenti
  • orecchie ad ansa
  • orecchie troppo grandi
  • sporgenza asimmetrica tra i due padiglioni
  • lobi dismorfici o fessurati
  • asimmetria delle pieghe cartilaginee
  • malformazioni o dismorfie ad una o entrambe le orecchie

L’otoplastica può essere effettuata in adulti e bambini dopo i 5-6 anni, preferibilmente in età prescolare se si vuole eliminare alla radice l’eventualità di generare complessi e scherno da parte dei compagni.

L’intervento dura circa due ore andando a operare entrambe le orecchie e può essere eseguito in anestesia locale o totale a seconda del caso specifico. Si tratta di una procedura effettuata in day-hospital con una ripresa rapida da parte dei pazienti

In che modo viene effettuata l’operazione per le orecchie a sventola? Il chirurgo pratica delle incisioni per poter intervenire fisicamente sulla cartilagine del padiglione auricolare così da poterla rimodellare. L’incisione iniziale può essere effettuata anche tramite laser, ma la curvatura della cartilagine avviene sempre manualmente e il risultato varia proprio a seconda della bravura del medico specialista.

L’intervento non lascia cicatrici in vista, infatti esse, una volta guarite, saranno nascoste in modo naturale dalla piega dell’orecchio stesso.

Sempre nell’ambito dell’otoplastica c’è una novità sostanziale, ossia l’intervento con laser CO2 elettropulsato. Si tratta di uno strumento che rimodella la cartilagine del padiglione auricolare, modificandone la curvatura.

Rispetto alla chirurgia tradizionale, il laser è meno invasivo e assicura un recupero più rapido, inoltre è eseguito con anestesia locale in ambulatorio.

Altri rimedi: la novità EarFold

Grazie ai continui progressi della scienza, oggi esistono anche soluzioni meno invasive di un intervento come l’otoplastica, eppure ugualmente efficaci per la correzione delle orecchie a sventola.

È questo il caso di EarFold, un dispositivo ideato dall’azienda farmaceutica Allergan che si applica facilmente con una procedura mininvasiva e ambulatoriale e che proponiamo nel nostro centro medico estetico.

Earfold è una clip rivestita d’oro a 24 carati biocompatibile e che va inserita direttamente nelle orecchie sotto la cute, attraverso un intervento che va dai 15 ai 20 minuti e che richiede una semplice anestesia locale.

orecchie a sventola rimediQual è il vantaggio di EarFold? Una volta applicata, la clip mantiene la forma che si desidera dare al padiglione auricolare, e potrà essere successivamente modellata in base alle proprie esigenze estetiche.

Un dispositivo come EarFold rappresenta un’importante rivoluzione, in quanto consente di correggere il difetto estetico all’orecchio in modo efficace e definitivo con una semplice anestesia locale e senza ricorrere alla sala operatoria.

Chiedici di più e prenota una visita presso il nostro centro medico chiamando lo 06 902 024 79. Vi aspettiamo!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu