Visita Urologica


Che cos’è la visita urologica?

La visita urologica è un consulto medico eseguito dall’urologo, specialista nella cura delle malattie che interessano l’apparato urinario. La visita è indolore e non invasiva.

A che cosa serve la visita urologica?

Attraverso la visita urologica è possibile diagnosticare, escludere o controllare i disturbi di carattere urologico come l’incontinenza, le infezioni e le calcolosi delle vie urinarie, i disturbi legati alle funzioni sessuali, le neoplasie, le infezioni genitali maschili e femminili e le prostatiti nell’uomo.

Sono previste norme di preparazione?

Per essere sottoposto alla visita urologica non è necessario che il paziente segua una preparazione specifica; è bene però che il giorno dell’esame porti con sé tutta la documentazione di esami eseguiti in precedenza sotto prescrizione del proprio medico curante e inerenti il problema urologico.

Come si svolge la visita urologica?

Nella prima fase della visita urologica si esegue l’anamnesi del paziente: pertanto il medico raccoglierà più informazioni possibili sulla storia clinica e sullo stile di vita del paziente, tramite domande che riguardano la sua alimentazione, l’eventuale vizio del fumo, il consumo di alcol, il livello di attività fisica e di sedentarietà, la presenza di patologie a carico, altri casi in famiglia di patologie urologiche, l’assunzione di farmaci e la vita sessuale. La seconda fase diagnostica varia a seconda del sesso del paziente:

  • Se il paziente è uomo si eseguirà un’attenta valutazione del basso ventre e della zona genitale esterna. É possibile che nel corso della visita venga controllata la prostata tramite palpazione del canale rettale, così da monitorarne lo stato di salute. In base a quanto risulterà dalla visita, è possibile che il medico richieda altri test per reperire maggiori informazioni (esame delle urine,  uroflussimetria ed ecografie dell’apparato urinario/genitale).
  • Se la paziente è donna, invece, la visita urologica sarà molto simile a quella ginecologica: lo specialista effettuerà la valutazione dello stato di salute dell’apparto urinario, in modo da trovare o escludere la presenza di prolassi della vescica e/o dell’utero, condizioni spesso associate all’incontinenza. In genere poi la paziente viene sottoposta a ecografia del basso addome, eseguita con o senza sonda transvaginale: è bene quindi che si presenti con la vescica piena.
null

SERVIZIO CLIENTI


Chiama per fissare il tuo appuntamento
06 902 024 79

Tutti i giorni
dal lunedì al sabato
09.30 → 19:30

Acaia Medical Center

Chiama oggi la nostra struttura
+39 06 90202479
oppure parla con un operatore in chat

Troverai a disposizione uno dei nostri esperti che saprà consigliare il trattamento più adatto a te.

Menu