fbpx

Filler labbra naturali: questa la tendenza del 2020. La bocca, e le labbra in particolar modo, caratterizzano ciascun individuo in modo unico ed evidente già a prima vista: la forma, la grandezza e il colore delle labbra sono elementi che contribuiscono a delineare la fisionomia di ciascuno di noi.

Proprio per questo ruolo di primo piano, le labbra possono essere anche frutto di disagio o insicurezze qualora presentino un’asimmetria, un problema di volume o un fastidioso inestetismo, che può essere legato per esempio al naturale processo di invecchiamento.

Fortunatamente, si può ricorrere a trattamenti mirati di medicina estetica (più o meno invasivi a seconda delle esigenze) per intervenire sulle labbra vere e proprie o sul loro contorno.

Grazie alle tecnologie mediche estetiche sempre più all’avanguardia, oggi è possibile apportare correzioni che rispettano i volumi, la morbidezza e la forma originaria, come nel caso dell’uso di filler per un risultato di labbra naturali.

Tutti i tipi di labbra

Ognuno di noi è diverso e la peculiarità di ciascun tipo di labbra è unica. Tuttavia, esistono delle caratteristiche ricorrenti per cui è possibile classificare i diversi tipi di labbra attraverso categorie comunemente diffuse:

  • labbra fini
  • labbra carnose
  • labbra estese
  • labbra ritenute
  • labbra rotonde
  • labbra arcuate

Solitamente la proporzione più armonica tra le due labbra, secondo gli attuali canoni estetici, è di ⅓ per il labbro superiore e ⅔ per il labbro inferiore.

Tradotto nella pratica, che proporzioni dovrebbero rispettare “le labbra naturali perfette”?

Innanzitutto, l’altezza del labbro superiore è di 6-7 millimetri nel suo punto medio. Da questo punto il vermiglio sale, sia a destra che a sinistra, di circa 3-5 mm, e forma l’arco di Cupido. Per finire, come abbiamo visto, il labbro inferiore è sempre più carnoso di quello superiore ed ha in media un’altezza di 10 millimetri.

Date queste misure di riferimento, sarà importante che, in caso di trattamenti estetici come il filler per labbra naturali, venga rispettata la proporzione tra le due labbra: se il labbro superiore diventa troppo voluminoso, si rischia l’effetto “canotto”, tipico del canone estetico degli anni ’90 e inizio 2000.

Filler labbra naturali: come ottenere l’effetto con la medicina estetica

La medicina estetica può intervenire in aiuto dei pazienti che desiderano correggere un’asimmetria o un’imperfezione delle proprie labbra con diverse tecniche.

In passato la chirurgia estetica ha contribuito a creare molte “labbra a canotto”, intervenendo in modo permanente sul viso della persona e spesso cambiandone letteralmente i connotati, come è evidente in numerose showgirl italiane all’apice del successo negli anni ’90 e 2000.

Oggi però questo canone estetico è superato, a favore di un “effetto labbra naturali” e, soprattutto, si preferisce scegliere metodi di intervento meno invasivi, naturali e non permanenti grazie a materiali riassorbibili.

Come dicevamo, alcuni tipi di intervento possono riguardare imperfezioni e asimmetrie, altri invece possono avere lo scopo di ridare turgore e pienezza a labbra sottili o sottilissime. Con l’invecchiamento, infatti, anche le labbra perdono la loro forma originaria: diventano sempre più sottili, gli angoli scendono verso il basso e si creano delle rughe antiestetiche ai lati della bocca. Tutti problemi che possono essere corretti facilmente attraverso l’uso del filler a base di acido ialuronico.

Filler a base di acido ialuronico per labbra naturali

I tipi di filler per le labbra possono essere diversi e si differenziano tra loro per la natura delle sostanze e per i materiali iniettati, come ad esempio cera, silicone e prodotti di origine animale.

filler labbra naturaliAttualmente la ricerca si concentra soprattutto sui filler per labbra a base di acido ialuronico, che si caratterizzano per la naturalezza del prodotto iniettato perché naturalmente contenuto nel nostro corpo (e quindi senza alcun rischio di allergie o effetti collaterali).

Esistono anche filler di materiali permanenti (derivati polimerici con legami alchil-ammidici e poliacrilamide) e attualmente vietati dalla legge e filler di materiali semipermanenti come l’acido polilattico, collagene associato a polimetilmetacrilato oppure gel di acido ialuronico e polimetilmetacrilato, che assicurano una durata del trattamento dai 12 ai 36 mesi.

Ma è la sintesi biotecnologica di acido ialuronico a diverso peso molecolare ad aver rappresentato una svolta definitiva nel campo dei filler per le labbra, assicurando un effetto naturale e più sicuro per i pazienti.

I filler per le labbra a base di acido ialuronico hanno in genere una durata soggettiva, che va comunque dai 6 ai 9 mesi, specialmente se si scelgono filler studiati appositamente per le labbra come quelli che noi di Acaia Medical Center abbiamo scelto: Teoxane RHA Kiss e Volbella di Allergan. I migliori, attualmente, presenti in commercio.

La durata prolungata del trattamento è determinata dal processo di riassorbimento, chiamato degradazione isovolumetrica: l’acido ialuronico consente di mantenere l’ingombro tridimensionale dell’impianto per più tempo, in quanto durante il processo di riassorbimento viene richiamata acqua dalle molecole del filler residuo.

Prenota una consulenza gratuita presso il nostro studio medico estetico in via Acaia, 52 (Zona San Giovanni). Studieremo la formula migliore per darti le labbra che hai sempre sognato!

Contatti: 06-90202479

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu