fbpx

Protocollo di rigenerazione cutanea in 4 step per una nuova pelle

biostimolazione

Abbiamo parlato spesso dell’efficacia della biostimolazione, ma c’è un innovativo protocollo di rigenerazione cutanea di cui vogliamo parlarvi che prevede, in quanto trattamento iniettivo mini invasivo, un tipo particolare di biostimolazione che oltre a migliorare e riparare i danni della pelle, svolge soprattutto un’azione rigenerativa.

Scopriamola insieme e capiamo quando è consigliata.

Nuova biostimolazione in 4 fasi

Il nuovo trattamento consiste in un ciclo di 4 sedute in cui iniettiamo una soluzione di Vitamina C e ferro ferrico a cui facciamo seguire, dopo un mese, iniezioni di PRP biomimetico.

Fase 1: Acido ascorbico e ferro ferrico

Si sceglie l’acido ascorbico (o vitamina C) poichè ricco di proprietà antiossidanti e rigenerative cutanee. Insieme al ferro ferrico, una volta iniettata, attiva le cellule staminali quiescenti, stimolandone la riproduzione e stimolando il rinnovamento a due livelli:

  • del derma: stimolando le cellule staminali degli strati profondi del tessuto cutaneo a differenziarsi in fibroblasti (cellule deputate alla produzione di collagene elastina e acido ialuronico);
  • dell’epidermide: stimolando le cellule staminali sulla superficie della pelle a riprodursi e differenziarsi in cheratinociti (che giocano un ruolo importante nel turn-over cellulare, mantenendo la pelle luminosa e fresca).

Fasi 2- 3- 4: PRP Biomimetico

Dopo 1 mese dalla prima fase, procediamo con la prima seduta di biostimolazione con Prp Biomimetico: iniezioni sottocutanee di un prodotto che possiede le stesse caratteristiche del PRP  (Plasma Ricco di Piastrine) che noi di Acaia Medical Center usiamo sempre a scopi terapeutici per la sua capacità di promuovere e facilitare la rigenerazione tissutale (per esempio per favorire la ricrescita dei capelli).

PRP: cos’è?
PRP è l’acronimo di Plasma Ricco di Piastrine, una sostanza che favorisce, una volta iniettata, la guarigione di un tessuto epiteliale o di una lesione. Un prodotto di derivazione ematica per uso non trasfusionale, ricco di proteine ​​che consente al sangue di coagularsi, stimolando la crescita e la rigenerazione cellulare. Nota anche come “twilight teraphy” o terapia del vampiro, nasce quando è stato scoperto che il plasma fresco centrifugato e iniettato in certe zone portava linfa vitale a ogni parte del corpo, rigenerando i tessuti trattati, capelli inclusi, ecco perché da qualche anno viene utilizzato anche nel nostro settore per il ringiovanimento del viso e per la ricrescita o l’arresto della caduta dei capelli. 

I fattori di crescita contenuti nel PRP Biomimetico sono capaci di stimolare diversi meccanismi cellulari tra cui:

  • la proliferazione di fibroblasti (cellule che producono elastina e collagene),
  • la sintesi di nuovo collagene reticolare, migliorando le funzioni biologiche della cute.

Ripetiamo poi le iniezioni di PRP Biomimetico per altre due sedute (ogni seduta dura circa 30 minuti) a cadenza mensile fino a completamento del ciclo. Ci sarà poi una fase di mantenimento in cui suggeriamo un ciclo terapeutico ogni 6 mesi. I risultati inizieranno ad essere visibili dopo 15 giorni circa dalla seconda seduta.

Il trattamento non richiede giorni di recupero e consente la ripresa immediata di tutte le normali attività quotidiane.

Particolarmente indicato in caso di cute secca, sottile, opaca; rilassamento dei tessuti; piccole rughe, ma anche stress e cambi di stagione, il protocollo di rigenerazione cutanea non è quindi un semplice trattamento estetico, ma una metodica biologica che riesce a ripristinare le migliori condizioni vitali della pelle inducendo un processo di reale ringiovanimento cutaneo.

Provare per credere!

Prenota ora la tua consulenza gratuita allo 06 902 024 79 o scrivi una mail a Info@acaiamedical.it

 

Menu