fbpx
CoolSculpting

Coolsculpting: l’ho fatta e ve la racconto

coolsculpting italia

Coolsculpting: tantissime le pazienti che la provano e rimangono soddisfatte. Tra di loro, nel nostro centro, anche tanti vip e influencer abituati a lavorare con l’immagine e pronti, quindi, a dare la loro testimonianza.

È il caso dell’influencer Ida Galati che ha raccontato la sua esperienza con la coolsculpting sul sul blog e che abbiamo quindi intervistato per approfondire e condividere con voi la sua esperienza.

Ida conoscevi la coolsculpting®?

No, ed ero anche molto confusa. Non troppo tempo fa ho iniziando a sentir parlare di criosauna e di criolipolisi e avevo intuito, per quest’ultima, che ci fosse una differenza di impostazione di temperatura (e quindi anche di efficacia effettiva), pertanto che fosse meglio rivolgersi a un medico piuttosto che a un’estetista.

Poi una persona a me cara si è rivolta a voi perdendo nel corso dei mesi 22 cm in vita proprio grazie alla coolsculpting® brevettata da Allergan effettuata su tutto l’addome e così ho deciso di venirvi a trovare e capirne di più.

Vuoi raccontarci allora com’è andata?

Ho approfittato di una delle vostre giornate di Open Day dedicate proprio alla Coolsculpting® e mi sono fatta visitare. Se pur ormai taglia 40 grazie a uno stile di alimentazione sano e allo sport, avete notato anche voi che un po’ di adipe è comunque rimasta nel punto in cui ho sempre avuto la tendenza ad accumularla.

Non ho un filo di cellulite, ma la classica pancetta di costituzione ce l’ho avuta sin da quando ne ho memoria, motivo per il quale ho sempre preferito in estate indossare sempre e solo costumi interi (tenendo anche in dentro la pancia!).

Sono stata fotografata in cinque diverse posizioni e avete prodotto delle foto tridimensionali che sovrapporremo poi alle foto del dopo in modo da poter vedere le differenze con il prima con una precisione millimetrica.

Ho scelto subito dopo se trattare la parte superiore o inferiore dell’addome. Credo di aver bisogno di entrambe le parti, ma ho deciso di partire con quella superiore che avete suddiviso in due per poterla trattare al meglio.

Scelto il manipolo adatto, nel mio caso, il petite, la prima parte di addome è stata leggermente aspirata dal manipolo e raffreddata per 35 minuti, tempo in cui avete abbassato le luci e ho potuto rilassarmi. Non ho sentito nulla nel momento dell’aspirazione, ho sentito solo un forte gelo nel momento in cui credo la macchina abbia raggiunto la temperatura più bassa, per poi non sentire più niente dal minuto successivo.

 

coolsculpting italia

Dopo 35 minuti siamo passati a trattare con lo stesso iter anche l’altra parte dell’addome. Ogni volta che avete tolto il manipolo avete provveduto a riattivare la parte con un piccolo massaggio per riattivare la circolazione.

Sono tornata a casa senza rossori, né lividi (ero stata informata sulla possibilità che questo potesse accadere), ma con una delle due parti leggermente gonfia. Per qualche giorno quella stessa parte è rimasta leggermente più gonfia dell’altra per poi sgonfiarsi completamente.

La sensazione fisica al tatto è stata simile a quella di quando hai un livido (anche se non ce l’hai), ma è scomparsa dopo 5 giorni, e quindi sono tornata ad allenarmi e fare i miei addominali: adesso aspetto proprio che si vedano!!!

Quali sono state le domande più frequenti sulla coolsculpting® che ti hanno rivolto avendo tu documentato tutto sui tuoi social?

Mi è stata chiesta la differenza con la liposuzione. In tantissimi naturalmente hanno voluto sapere i costi, quali le controindicazioni (se pur pochissime , ho scoperto che una lettrice, per esempio, non può sottoporsi al trattamento perché ha problemi di coagulazione del sangue). Mi hanno chiesto se davvero il grasso non si riforma mai più e naturalmente attendono tutti con ansia il mio prima e dopo a 90 giorni!

Aspettiamo anche noi di potervi fare vedere i risultati sull’addome di Ida. 

Ne approfittiamo per spiegarvi l’importante differenza con la liposuzione. La coolsculpting® riesce a eliminare definitivamente il 25% del grasso della zona trattata che non si riforma più perché, rispetto alla liposuzione, va in morte cellulare grazie al freddo. La liposuzione, invece, non uccide la cellula adiposa definitivamente: purtroppo se ne aspira tanto in volume ma, se non si mantiene uno stile di alimentazione sano e controllato, il volume delle cellule adipose sarà destinato a ri-aumentare con il passare del tempo.

Per conoscere i costi e verificare se siete idonei per il trattamento, chiedeteci un consulto e prenotate il vostro appuntamento. Vi aspettiamo!

 

Categorie

Archivi

Menu